Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /membri/desantis/wordpress/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298
Crea sito

Premessa

Una farfalla su un fiore

Una farfalla su un fioreCome l’acqua perlacea che lenta scorre sotto il ponte mentre  immobile è tutt’intorno, così inesorabile fluisce il tempo su un immoto sfondo. Questa goccia digitale appartiene a quel fiume, forse invidioso per ciò che da sempre riflette. Talvolta la cattura del flusso dei pensieri supera qualsiasi medicina e aiuta la vita ad accorgersi che ci sei. Esisti. Una esistenza nel presente, non come infimo punto di congiunzione tra passato e futuro, bensì come contenitore di uno spazio profondo e indefinito. Del resto cosè questo blog al cospetto della cybergalassia? Ma cos’è allora il sole al cospetto dell’Universo? Questione di relativa relazione.

Un piccola goccia, dicevo, necessaria, quanto necessaria lo è la mia esistenza.

Ogni cosa è espressione a patto che vi sia un essere senziente atto a chiudere lo “strano anello”. Ogni espressione è lì per essere colta. La vita è espressione per essa stessa. E’ la più grande espressione artistica che possa essere  immaginata. Come tale non va solo vissuta, va ammirata; per viverere la propria vita, la vita deve essere portata ad esempio. Nella personale esperienza sensiente essa è unica, proprio come l’ opera d’arte. Chi o cosa può plagiare realmente la nostra vita? In nessun altro luogo vicino remoto che sia c’è qualcosa simile a quella sfuggente sensazione che è la mia vita. La mia unicità sullo sfondo del vivente è garanzia d’arte, il resto vien da sé, a patto che io persegua questo semplice principio:

usa la razionalità per scrutare l’irrazionale e l’irrazionalità per scrutare il razionale.

Secondo questa semplice regola anche il risultato dell’attività scientifica assume il carattere di opera d’arte.

In questo blog voglio catturare il flusso immanente dell’esistenza, ma anche parlare di cazzate, se a tal flusso appartengono.

 

Comments are closed.