Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /membri/desantis/wordpress/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298

Archive for Internet

Addio Windows XP

Windows Cimitery

Oggi 8 aprile 2013 finisce la storia di uno dei più comuni Sistemi Operativi mai utilizzati prodotti da casa Microsoft.

L’epitaffio dovrebbe recitare così:

R.I.P.

Windows XP

I tuoi aggiornamenti ci mancheranno

1 Agosto 2001 – 8 Aprile 2013

RIP WINDOWSXP

The cimitery of Windows OS Software with Windows XP

E così anche Windows XP troverà posto nel cimitero dei SO dove di già riposonano montagne di righe di codice del calibro del MS-DOS, Windows 3.X, Windows 95, Windows 98, Windows ME, questi ultimi che non hanno mai abbandonato completamente il kernel monolitico MS-DOS che quindi è stato duro a morire. Poi tra quelli ospitanti il nuovo kernel (NT,New Technology) annoveriamo, per l’appunto Windows NT, Windows 2000 e la versione Server.

Con te finisce un’era di stabilità, forse di pace dove anche l’acerrimo Utente Linux nel suo profondo intimo ammetteva:

Però Windows XP dopo i primi due Services Pack funziona bene…anche se linux è meglio“.

Vuoi o non vuoi, nerd o non nerd, che non te ne possa fregare una beata minchia, oggi come ancor di più nell’era pre-smartphone quella collina (le cui coordinate geografiche sono: 38°15’00.50″N 122°24’39.00″W), di un verde così impossibile, e quel cielo così nettamente azzurro era una delle cose che più spesso ti capitava d’avanti agli occhi, a casa come a lavoro. E se non eri amministratore e non potevi cambiare lo sfondo del desktop, mi capirai ancor di più.

Dalla redazione (è un link a Wikipedia, non una pubblicità) mi dicono che la foto chiamata “Bliss” non è mai stata ritoccata, in ogni caso, se ve lo state chiedendo quella fottuta collina esiste veramente ed ora pare che sia coltivata a viti.

Bliss Location Windows XP

Location of Windows XP Wallpaper (Bliss) in Google Earth (38°15’00.50″N 122°24’39.00″W)

Questa invece è un’istantanea, al momento in cui scrivo, del sito della Microsoft che con un evocativo conto alla rovescia si prepara a decretare la fine del Supporto del Sistema operativo Windows XP, con un LifeCicle esteso che copre ben 12 anni (mancano ancora 4 ore sigh!)

Windows XP End of Support

Endo of Support Windws XP

Per coloro che sclereranno o hanno già sclerato avendo trovato un messaggio all’accensione del vecchio PC che avverte la fine del supporto sul proprio desktop consiglio di non entrare nel panico in quanto c’è tutto il tempo per passare ad un sistema più moderno se lo si vuole.

Fine del supporto non significa autoformattazione dell’ hardisk con perdita dei dati. Significa semplicemente che Microsoft sta somministrando l’eutanasia al proprio Sistema Operativo migliore e longevo attraverso la la lenta negazione dei dovuti alimenti (pacthes e aggiornamenti vari, sì quelle che iniziano per KB). Probabilmente a Redmond pensano che sia accanimento terapeutico continuare a nutrire Windows XP capace di avviarsi anche con 16 MB di RAM (esperienza personale, dovo averlo istallato con 64 MB, l’ho fatto ripartire con 32 e continuato l’installazione che è andata a buon fine).

Come può levarselo di torno altrimenti? Come si danno a mangiare i nuovi Team di Sviluppo a Redmond?

E pensare che con il suo sottosistema virtuale MS-DOS  Windows XP faceva partire anche le applicazioni MS-DOS e i gioch e a tutto schermo!!!

In verità il prossimo della lista che la morte sta attendendo, Windows Vista (non considerando le versioni Server o i prodotti Office) ancora ha integrato il sottosistema MS-DOS permettendo alla maggior parte delle applicazioni da schermo nero o blu di avviarsi.

Che dire, di XP ne conservo una copia originale… mai scartata…

E’ stato mio compagno di tante Schermate Blu (Blue Screen of Death) all’università per i miei studi di ingegneria e mi ritrovo a scrivere quest articolo in un dipartimento di Copmuter Science a Toronto (sono le 20:00 qui, non dite che bloggo durante l’orario di lavoro…).

P.S. Windows XP ci mancherai, perché anche il software, quando è tanto complesso, incasinato e pieno di bachi (bugs) sembra avere vita proria, Linux così penosamente stabile, mai un crash, mai un freeze sembri finto 🙂 eh mo te l’ho detto. Per non parlare del software Apple bleah 🙂